PRODUZIONE

PRODUZIONE

Il disegno tuttora viene realizzato a mano libera; una volta corretto e perfezionato anche in termini di composizione, il disegno viene riportato su carta lucida e forato lungo tutte le linee per permettere lo spolvero.

La tecnica della foratura e dello spolvero ha radici antichissime: già gli artisti rinascimentali la utilizzavano nella fase preparatoria degli affreschi. Ormai praticamente in disuso, soppiantato dai programmi di grafica, lo spolvero consiste poi nel passaggio di un panno imbevuto di una soluzione colorante sul disegno forato. Dopo aver poggiato il lucido sul tessuto da lavorare, il colore, passando attraverso i fori, riporta sul sottostante il disegno che dovrà poi essere ricamato.

Ogni capo viene realizzato con una particolare cura nei dettagli. Nella bottega, ancora oggi, coccoliamo i nostri clienti creando per loro capi su misura e fatti a mano, così come disegni speciali per ogni tipo di villa, yacht o jet privato.

Tra le varie tecniche di ricamo che realizziamo, forse ancor di più del ricamato a mano, quella che più ci rappresenta è il punto “catenella”: di origine ottocentesca, ci permette di miscelare insieme anche cento colori in una sola tovaglia o in un capo. “L’importante – dice Lucia Caponi – è proprio riuscire a mischiare in maniera equilibrata tutte le tonalità dei fili tra di loro”. Per fare questo, oltre ad esperienza e maestria, occorre un’attenta selezione di ciascun filo e dei vari accostamenti.